News

  • 26/02/2019

    Cosa fare quando si entra in una casa nuova?

     

    Cosa fare quando si entra in una casa nuova?

     

    Cambiare casa comporta il disbrigo di alcune pratiche relative a certificazioni anagrafiche e fiscali, l’esecuzione di volture e l’attivazione di nuovi contratti per la fornitura delle utenze domestiche. Ciascuna operazione va fatta con grande tempestività, seguendo specifiche procedure.

    CAMBIO DI RESIDENZA

    La principale operazione è comunicare all’Ufficio Anagrafe del Comune presso cui si va ad abitare il cambio di residenza e la variazione de essere effettuata entro 20 giorni dal trasferimento.

    VOLTURE E CONTRATTI PER LE FORNITURE DI LUCE, GAS, ACQUA E TELEFONO FISSO/INTERNET

    Contattare le società erogatrici per ottenere informazioni sui nuovi allacciamenti. Infatti se l’immobile compravenduto è sprovvisto di utenze di servizio si dovrà procedere con la richiesta di allacciamento ai vari fornitori.
    Diversamente se l’abitazione disponeva già di utenze attive, occorrerà solamente presentare la richiesta di voltura ai rispettivi fornitori di servizi.

    AGGIORNARE L’INDIRIZZO POSTALE

    Recarsi in posta con la fotocopia della carta d’identità di ciascun membro della famiglia e comunicare il nuovo indirizzo.

    IMU

    L’IMU (Imposta Municipale Unica), entrata in vigore 1° gennaio 2012 sostituisce ICI, IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali calcolate sui redditi fondiari riferiti ad immobili non locati. La legge di Stabilità 2014 ha abolito l’IMU sulla prima casa, unica eccezione l’immobile indicato di lusso – appartenente alle categorie catastali A/1 A/9 ed A/8. Dal 2016 l’assimilazione all’abitazione principale è estesa anche alle cooperative edilizie a proprietà indivisa destinate a studenti universitari soci assegnatari anche se non hanno la residenza anagrafica.
    Resta in vigore sulla seconda casa. I Comuni, inoltre, possono, con delibera da parte del Consiglio Comunale variare l’aliquota base.

    TASSA RIFIUTI – TARI

    Istituita con la legge di stabilità 2014 TARI sostituisce la vecchia TARES. Il pagamento è dovuto da qualsiasi soggetto che possiede o detenga a qualsiasi titolo locali od aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti.

    TASI – TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

    Introdotta dalla legge di stabilità 2014, il pagamento spetta a tutti coloro che possiedono o detengono a qualsiasi titolo fabbricati ed aree edificabili, ad esclusione dell’abitazione principale considerata non di lusso. La legge di stabilità 2016 ha eliminato la quota TASI a carico degli inquilini nel caso in cui l’immobile in locazione sia da essi utilizzato come abitazione principale, ad esclusione degli immobili di lusso.

    ASL – MEDICO DI FAMIGLIA

    Ci si rivolge all’Asl locale per cambiare il medico di base.

    IN CONDOMINIO
    E’ opportuno comunicare l’ingresso in un condominio all’amministratore condominiale.

    TELEFONO FISSO/INTERNET

    L’attivazione o il cambio del servizio con un gestore è un’attività semplice e immediata. Il collegamento di una nuova linea può invece richiedere parecchi giorni.

     

     

    « torna all'elenco

© copyright 2019   |   IMMOBILIARE V.M. S.N.C - P.Iva 11213230011   |   Sitemap   |   Privacy   |   Note legali   |   Sito creato da etinet.it